Header

Journal  Alienazione Genitoriale Free-Journal

Journal

Free-Journal/Ebook dedicato all’Alienazione Genitoriale e all’Bi-genitorialità. Il documento può essere liberamente scaricato, facendo click con il mouse sull'immagine della copertina vicino a questo testo. Per eventuali comunicazioni, collaborazioni, pubblicazione di articoli o storie, scrivere a: contact@AlienazioneGenitoriale.Info
Pubblicato il: 2/05/2015

News La legislazione prevede il Danno da Lesione Parentale

New York, 20 novembre 1989. La Convenzione Internazionale sui diritti dell’infanzia con l’art. 9.3 (meglio precisata nella normativa interna, L. 8 febbraio 2006 n. 54) afferma: “gli Stati devono far rispettare, nei casi di separazione, il diritto del fanciullo a mantenere un rapporto equilibrato, continuativo e diretto con entrambi i genitori, a meno che ciò non sia contrario all’interesse preminente del fanciullo’’. Ciò significa che il minore non dev’essere privato del genitore non affidatario. L’ottimale realizzazione di ciò è possibile solo con l’affido condiviso ad entrambi i genitori.
Anche la normativa europea indica in modo chiaro che ”padre e madre devono continuare ad esercitare l’attività parentale anche dopo la separazione, ciascuno deve impegnarsi a favorire le relazioni personali del minore con l’altro coniuge”. Il genitore collocatario ha il dovere di intervenire attivamente nel correggere eventuali comportamenti, diversamente si rende responsabile di un grave delitto configurabile come “Danno da Lesione Parentale”.
In altri termini, il genitore collocatario, non intervenendo si rende penalmente responsabile di mancato adempimento degli obblighi genitoriali che è da considerarsi a tutti gli effetti una lesione dei diritti garantiti a livello costituzionale. Delitto di cui si rendono responsabili anche psicoterapeuti e assistenti sociali che favoriscono l’allontanamento del minore da uno o da entrambi i genitori. Purtroppo l’Italia è il paese in cui si premia chi commette abusi e si condanna le persone innocenti.